Ultime notizie:

  Ieri IL PD IMPERIESE PER LE POLITICHE PUNTA SU MANNONI E ALBANO        Ieri ANGELO VACCAREZZA SULLA SANZIONE AL SINDACO DI ALASSIO ENZO CANEPA        Ieri REGIONE LIGURIA : LA RICORRENZA DI SAN SEBASTIANO, PATRONO DELLE POLIZIE LOCALI        Ieri FRANA LAVAGNA : RIAPERTA AL TRAFFICO A SENSO UNICO ALTERNATO L’AURELIA TRA I COMUNI DI LAVAGNA E SESTRI LEVANTE        Ieri SANITÀ: REGIONE LIGURIA “NESSUN RISPARMIO SUL PERSONALE”       

INTOSSICAZIONE ALLIEVI SCUOLA POLIZIA PENITENZIARIA CAIRO M., VIALE, “ESCLUSI COLLEGAMENTI CON RECENTE INCENDIO A DEPOSITO RIFIUTI. NESSUN ALLARME PER LA POPOLAZIONE”

WED 10 Jan | Notizie - Cronaca - Savona

Un fenomeno circoscritto di tossinfezione alimentare, probabilmente veicolata dall’acqua in uso nella scuola e quindi non riconducibile né ad alcun problema di rete idrica comunale né al cibo. È quanto emerso oggi durante il sopralluogo effettuato dalla vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale all’ospedale di Cairo Montenotte insieme al sindaco Paolo Lambertini e al direttore generale della Asl2 Eugenio Porfido per fare il punto della situazione dopo l’episodio di intossicazione che ieri sera ha interessato circa 180 allievi della Scuola Penitenziaria situata nel comune savonese.

È importante precisare che si tratta di un fenomeno di ”comunità”, strettamente circoscritto alla scuola: non esiste evidenza di alcun collegamento né con l’incendio al deposito di rifiuti verificatosi nelle ultime ore a Cairo Montenotte né con il picco influenzale. A conferma delle suddette ipotesi si è proceduto immediatamente ad ulteriori analisi, che sono tuttora in corso. “Rispetto a quanto accaduto ieri sera – ha affermato la vicepresidente Viale – mi sento di poter escludere ogni collegamento con altri episodi che si sono verificati su questo territorio negli ultimi giorni. Voglio rassicurare la popolazione: si tratta di un evento cosiddetto “di comunità” quindi circoscritto al sito della scuola. Non c’è dunque alcun pericolo per i cittadini di Cairo”.

Tra tutti gli allievi che hanno manifestato i sintomi, 13 sono stati portati ieri sera in ospedale e dimessi già tra le 7.30 e le 8 di questa mattina. Gli altri sono stati trattati in loco dal personale del 118. La vicepresidente della Regione Liguria ha voluto ringraziare tutte il personale, in particolare del 118, sottolineando che l’organizzazione del sistema sanitario ha consentito di attivare un intervento tempestivo ed efficace, in collaborazione con tutti i soggetti attivi sul territorio nel campo dell’emergenza. Infatti, nonostante la concomitanza con la diffusione del virus influenzale, definito anche a livello nazionale particolarmente aggressivo, la situazione è stata gestita senza che si verificassero disagi.

L’episodio evidenzia il ruolo e l’importanza del presidio ospedaliero di Cairo Montenotte recentemente confermato nel nuovo Piano Socio Sanitario regionale che prevede la riapertura del Pronto soccorso, potenziando così l’attuale Punto di Primo Intervento.

puls torna su