Ultime notizie:

  Ieri AL PALAZZO DEL PARCO DI DIANO MARINA LA MOSTRA DI AQUA AURA        Ieri TRE ITALIANI ARRESTATI AD ALBENGA SUBITO DOPO FURTO A CERVO        Ieri SANREMO : RUBA IL SMARTHPHONE AD UN GIOVANE. ARRESTATO DAI CARABINIERI        Ieri AL PROCESSO BIS PER LA TORRE PILOTI DEL PORTO DI GENOVA LA MESSINA PARTE CIVILE        Ieri LUTTO A IMPERIA, E' MORTO IL COMMERCIALISTA DOMENICO GANDOLFO. LUNEDI' IL FUNERALE       

GENITORI A SCUOLA DI EDUCAZIONE DIGITALE PER SALVAGUARDARE I FIGLI DAI PERICOLO DEL WEB

WED 29 Nov 2017 | Notizie - Informazione

Genitori a scuola di educazione digitale per scoprire e prevenire i pericoli del web, dal cyberbullismo alla dipendenza da social. L’evento “Sicuri in rete: conoscere internet e i social per uscirne illesi”, promosso dall’Istituto comprensivo Andora – Laigueglia, con il patrocinio del Comune di Andora, è programmato per venerdì 1° dicembre, alle ore 21.00, a Palazzo Tagliaferro.
La serata informativa per le famiglie sarà tenuta da Mauro Ozenda, esperto di educazione digitale che, senza demonizzare una risorsa indispensabile come internet, ne metterà in luce i pericoli e informerà i genitori su come prevenire i rischi derivati dall’utilizzo indiscriminato dei social, dall’accesso dei minori a contenuti non appropriati all’età, dando anche delle indicazioni su come affrontare e prevenire i fenomeni come la dipendenza da internet, il cyberbullismo, il ciberstalking, il sexting, il furto d’identità e le truffe on line. Non mancheranno informazioni pratiche sulla possibilità di applicare sistemi di filtraggio ai motori di ricerca e sui sistemi di protezione in rete. L’incontro con i genitori arriva dopo una serie di attività promosse dall’Istituto comprensivo Andora - Laigueglia, in cui Ozenda ha parlato dei rischi di internet direttamente con i ragazzi che si sono dimostrati particolarmente interessati e recettivi, tanto che la scuola ha deciso di replicare il corso già nel prossimo gennaio, per completare l’approfondimento di tutti i temi messi in campo dai ragazzi. “Per i ragazzi comunicare attraverso i social o esplorare internet fa parte della quotidianità – ha dichiarato la dirigente scolastica Maria Teresa Nasi – Per questo abbiamo pensato ad un corso che li indirizzasse verso un uso sano, legale e consapevole delle nuove tecnologie come parte del progetto didattico proposto dalla scuola. In collaborazione con il Comune di Andora, abbiamo quindi deciso di proporre una serata aperta a tutti, ai genitori e ai famigliari in particolare, in modo che possano dialogare con i loro figli e nipoti, imporre regole e condividere esperienze in rete, sostenuti dalle informazioni già ricevute a scuola dai ragazzi”.

puls torna su