Ultime notizie:

  Ieri AL PALAZZO DEL PARCO DI DIANO MARINA LA MOSTRA DI AQUA AURA        Ieri TRE ITALIANI ARRESTATI AD ALBENGA SUBITO DOPO FURTO A CERVO        Ieri SANREMO : RUBA IL SMARTHPHONE AD UN GIOVANE. ARRESTATO DAI CARABINIERI        Ieri AL PROCESSO BIS PER LA TORRE PILOTI DEL PORTO DI GENOVA LA MESSINA PARTE CIVILE        Ieri LUTTO A IMPERIA, E' MORTO IL COMMERCIALISTA DOMENICO GANDOLFO. LUNEDI' IL FUNERALE       

CINQUE MILIONI E MEZZO DI EURO DESTINATI AI GIOVANI AGRICOLTORI LIGURI

TUE 5 Dec 2017 | Notizie - Cronaca

La Giunta della Regione Liguria ha approvato una delibera per aprire un bando in favore di giovani agricoltori che intendano avviare unimpresa sul territorio ligure: si tratta della sottomisura 6.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 “Aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori”.
La dotazione finanziaria globale a disposizione sul presente bando ammonta a cinque milioni e mezzo di euro, ripartiti a fasce ad apertura e chiusura programmata. La prima fascia, il cui importo finanziato è di due milioni di euro, si è aperta ieri 4 dicembre e chiuderà il 31 gennaio 2018. L’importo individuale dell’aiuto è determinato da un sostegno base, del valore di 18.000 euro, maggiorato a seconda del territorio dove avviare l’impresa e dell’impegno organizzativo ed economico dovuto all’insediamento in aziende agricole abbandonate o condotte da soggetti estranei al beneficiario.
“Una dotazione importante – afferma Angelo Vaccarezza, presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia in Regione Liguria – che consente di investire sui nostri giovani, i quali rappresentano la ricchezza più grande e la vera risorsa sociale su cui puntare. Si tratta di un provvedimento che avrà conseguenze molto positive sia per tutti quei giovani in cerca di una realizzazione personale e professionale, sia per il territorio ligure che è un bene prezioso ma fragile da salvaguardare con ogni mezzo. Un altro segno tangibile e concreto dell’impegno costante con il quale Regione Liguria dimostra di credere nel futuro della nostra terra e della nostra gente.”

puls torna su