Ultime notizie:

  data news Oggi L'ULTIMO CENTIMETRO DI CLAUDIO SCAJOLA        data news Oggi SAN GIOVANNI 2018 : SETTIMA PUNTATA        data news Oggi LUCA LANTERI: "LE NOSTRE PROPOSTE SONO CHIARE, SU QUESTE CHIEDIAMO IL CONSENSO DEI CITTADINI"        data news Oggi OMICIDIO SANREMO: IN PROCURA IL PUNTO SULLE INDAGINI DEL CAPO DELLA MOBILE LODESERTO        data news Oggi SCIOPERO NAZIONALE IMPIANTI AUTOSTRADALI 25 GIUGNO – 26 GIUGNO 2018       

SANITÀ: REGIONE LIGURIA, SIGLATA LA NUOVA CONVENZIONE CON GLI OSPEDALI GALLIERA DI GENOVA.

data news
FRI 29 Dec 2017 | Notizie - Salute - Genova
SANITÀ: REGIONE LIGURIA, SIGLATA LA NUOVA CONVENZIONE CON GLI OSPEDALI GALLIERA DI GENOVA.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha firmato oggi la nuova convenzione con l’ente ospedaliero “Ospedali Galliera” di Genova. “La precedente convenzione - afferma il presidente Toti - era stata firmata nel 1998 e poi prorogata di anno in anno: non era quindi più adeguata, anche da un punto di vista giuridico, per rispondere alle nuove sfide che questo ospedale è chiamato ad affrontare. Dopo quasi vent’anni di proroghe e rinvii legati all’immobilismo e alla manifesta incapacità delle precedenti amministrazioni di definire correttamente i rapporti tra il Galliera e la Regione, oggi firmiamo questa nuova convenzione, che inserisce a pieno titolo il Galliera nel sistema sanitario regionale e nel tessuto cittadino, anche alla luce dell’importante intervento di ristrutturazione edilizia di cui sarà oggetto nei prossimi anni”.

La nuova convenzione definisce il ruolo del Galliera nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale e i rapporti tra Regione e ospedale. “La convenzione siglata oggi – ricorda la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale - segue un altro importante traguardo raggiunto nel 2017 da questa Giunta con la firma, il 31 marzo scorso, della nuova convenzione con l’Università degli Studi di Genova, attesa da 14 anni. Il risultato odierno strettamente legato all’approvazione, poche settimane fa, del Piano Sociosanitario regionale, che riconosce l’autonomia del Galliera e la sua partecipazione al sistema sanitario ligure quale Dea di 1° livello, individuando gli standard e i requisiti ai quali l’ente ospedaliero deve adeguarsi. Il Piano Sociosanitario definisce anche l’identità del Galliera, quale ospedale di riferimento per l’area metropolitana, e ne riconosce l’alta vocazione in Geriatria e Ortopedia, per cui Regione sosterrà il percorso del Galliera volto al riconoscimento di Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico (Irccs). Mi piace ricordare anche – conclude - che il Galliera è la sede del primo reparto a conduzione infermieristica realizzato nell’ambito del nostro sistema sanitario regionale”.

La sottoscrizione della convenzione consente inoltre ad Alisa di concordare i volumi complessivi di attività e il volume di prestazioni che il Galliera si impegna ad assicurare. In base a quanto stabilito dal documento, inoltre, il Galliera garantisce il coordinato inserimento delle proprie strutture operative nell’ambito della rete ospedaliera regionale e dell’offerta assistenziale territoriale dell’area metropolitana; l’integrazione dei propri servizi nel sistema di emergenza sanitaria regionale e nelle reti per le patologie complesse tempo-dipendenti. L’EO Galliera costituisce, insieme all’Ospedale Policlinico San Martino e al presidio ospedaliero del Ponente metropolitano, il polo di riferimento cittadino e, in quanto sede di Dea di I Livello, garantisce le funzioni di emergenza e la funzione elettiva per acuti. La Regione supporterà l’EO Galliera nel percorso di riconoscimento del carattere scientifico (Irccs).

La convenzione vale a tempo indeterminato.

“Ringraziamo il presidente Toti e la vicepresidente e assessore alla Sanità Viale per la firma della convenzione – commentano i vertici dell’ospedale genovese -. Apprezziamo che tale traguardo sia stato raggiunto nei tempi prestabiliti; ciò è espressione di una volontà comune e condivisa che guarda alla realizzazione del Nuovo Galliera e all'obiettivo di riconoscimento di Irccs".

pulsante torna su