Ultime notizie:

  data news Ieri IL PROCURATORE ALBERTO LARI SULL’ IMPERIESE FERRARO PRESO A SANREMO        data news Ieri CARIGE : PER IL MINISTRO TRIA IL GOVERNO AUSPICA SOLUZIONE PRIVATA        data news Ieri VENTIMIGLIA : LA POLIZIA DI STATO BLOCCA IN FLAGRANZA UNO STRANIERO AFGHANO MENTRE MINACCIA UN COMMERCIANTE        data news Ieri EUROPEE 2019 SILVIO BERLUSCONI SI CANDIDA        data news Ieri 8.800.000 EURO PER INIZIATIVE FORMATIVE A FAVORE DI GIOVANI DISOCCUPATI E INOCCUPATI       

SPECIALE FESTIVAL DI SANREMO 2018: BILANCIO FINALE

data news
MON 12 Feb 2018 | Speciali - Manifestazioni / Eventi - Sanremo

Sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente i vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Al secondo posto Lo Stato Sociale con Una vita in vacanza, terza Annalisa con Il mondo prima di te. Ecco il podio con, al primo posto, i protagonisti dell'unico "caso" di questa edizione che ha tenuto banco per i primi giorni del festival. "Nessun senso di rivalsa, solo tanta felicità" dicono i vincitori. "Non abbiamo mai pensato ai pronostici, se ci avessimo pensato saremmo entrati in ansia da prestazione", dice Meta.
Sono arrivati secondi, ma sono i vincitori morali. I cinque ragazzi bolognesi de Lo stato sociale hanno attribuito il successo del gruppo alla strepitosa performance della ballerina di salsa acrobatica Paddy Jones, 83 anni. Hanno portato sul palco l’attualità con una canzone sul lavoro. C’è anche la carcarese Annalisa Scarrone sul podio della 68^ edizione del Festival di Sanremo. Alla sua quarta partecipazione al Festival della Canzone Italiana, riesce ad arrivare tra i primi tre classificati, migliorando anche il suo miglior piazzamento: un quarto posto ottenuto nel 2015.
È invece Ron con il brano Almeno Pensami ad aggiudicarsi il Premio della Critica Mia Martini – Sezione Campioni. «Sono stato molto fortunato a poterla cantare», ha commentato in diretta Ron. Sui social c'è chi ringrazia i fan per un'esperienza "incredibile" che "ha cambiato la vita", chi ringrazia e basta, chi signorilmente e con sportività prende atto di una posizione finale in classifica non troppo lusinghiera, chi arriva ultimo e ci ride sopra e chi preferisce il silenzio stampa.

pulsante torna su