Ultime notizie:

  data news Oggi SEQUESTRATI AL PORTO DI GENOVA FALSI MADE IN ITALY DESTINATI AL MERCATO ITALIANO        data news Oggi ROSSI "FIGLI? MI PRENDO DEL TEMPO MA HO TROVATO LA DONNA GIUSTA"        data news Oggi TRAGEDIA NEL LAGO D'ISEO, MUOIONO ANNEGATI DUE FRATELLI        data news Oggi OPEN ARMS, CONTINUA IL BRACCIO DI FERRO E PROCURA ACQUISISCE DOCUMENTI        data news Oggi IN VAL ROJA IL NIDO DI AQUILA REALE A PIU’ BASSA QUOTA DELLE ALPI       

ITALIANI POPOLO DI RISPARMIATORI, PUNTANO SU CASA E LIQUIDITA'

data news
TUE 16 Jul | Italpress
ITALIANI POPOLO DI RISPARMIATORI, PUNTANO SU CASA E LIQUIDITA'

TORINO (ITALPRESS) - Gli italiani restano un popolo di risparmiatori, ma siamo oramai sotto alle medie europee. Anche perche' investiamo troppo sulla casa, e manteniamo un livello di liquidita' eccessiva sui conti correnti. E' questo il quadro che emerge dall'Indagine sul risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani, realizzata dal Centro di ricerca e documentazione Luigi Einaudi con Intesa Sanpaolo. Uno stato delle cose che a lungo termine non dara' frutti positivi.

"La liquidita' sui conti correnti, costa, e non rende. Il risparmio monetario non serve a nulla", ha allertato il presidente della banca Gian Maria Gros-Pietro, sottolineando come "servono investimenti, perche' la domanda globale non mantiene i livelli di occupazione, e si deve aumentare il reddito".

Ma il valore delle case, calato mediamente del 2% all'anno dopo la crisi del 2008, ha complessivamente ridotto la possibilita' di investimenti privati nel nostro Paese. Eppure, nel 2019 come gia' da tre anni a questa parte, gli italiani sono sufficientemente soddisfatti del proprio reddito, con il 57,5% di loro che guadagna tra 1.500 e 3.000 euro, erano il 51,7% nel 2016.

Una situazione che consente al 52% degli italiani di risparmiare, in media mettono da parte il 12,6% del reddito, soprattutto nel Nord Est dove accantona il 63,8% della popolazione. Il primo obiettivo degli investimenti resta la sicurezza (62,2% degli intervistati), segue il bisogno di liquidita' (37,9%). Il 63% dei patrimoni e' rappresentato da case, che valgono in media 169 mila euro. Ma pochi vendono o comprano, appena il 3% degli intervistati, sulla casa si investe invece in ristrutturazioni e adeguamenti.

(ITALPRESS).

jp/ads/red

16-Lug-19 18:22

pulsante torna su