Ultime notizie:

  data news Oggi SEQUESTRATI AL PORTO DI GENOVA FALSI MADE IN ITALY DESTINATI AL MERCATO ITALIANO        data news Oggi ROSSI "FIGLI? MI PRENDO DEL TEMPO MA HO TROVATO LA DONNA GIUSTA"        data news Oggi TRAGEDIA NEL LAGO D'ISEO, MUOIONO ANNEGATI DUE FRATELLI        data news Oggi OPEN ARMS, CONTINUA IL BRACCIO DI FERRO E PROCURA ACQUISISCE DOCUMENTI        data news Oggi IN VAL ROJA IL NIDO DI AQUILA REALE A PIU’ BASSA QUOTA DELLE ALPI       

TURISTA ITALIANO MUORE IN BARCA IN CROAZIA, INDAGINI SULLE CAUSE

data news
TUE 13 Aug | Italpress
TURISTA ITALIANO MUORE IN BARCA IN CROAZIA, INDAGINI SULLE CAUSE

PALERMO (ITALPRESS) - O un'intossicazione alimentare o avvelenamento da gas. Queste le due ipotesi principali su cui stanno lavorando gli inquirenti per la tragedia avvenuta in Croazia, dove in un caicco il manager siciliano Eugenio Vinci, 57 anni, originario di Sant'Agata di Militello, ha perso la vita, e altre 5 persone sono rimaste intossicate.

Vinci era l'amministratore delegato del gruppo Tuo, che gestisce i supermercati Tuodi'. Della comitiva faceva parte anche il sindaco di Sant'Agata di Militello, Bruno Mancuso. "Eravamo in otto, abbiamo affittato un caicco nei giorni scorsi per un giro da Spalato a Dubrovnik. Ieri sera eravamo a Hvar, abbiamo mangiato in un ristorante e poi siamo rientrati a bordo - spiega Mancuso all'ITALPRESS -. Durante la notte sei di noi ci siamo sentiti male per un'intossicazione, non sappiamo ancora se per un problema alimentare o per un malfunzionamento della barca con fuoriuscita di gas. Purtroppo il mio amico Eugenio ha perso i sensi e ha battuto la testa contro una vasca da bagno. Siamo ancora frastornati".

Ora il sindaco e altri 5 componenti del gruppo, tra cui due bambini di 11 e 5 anni, sono ricoverati in un ospedale di Spalato.

I piccoli sono in terapia intensiva.

Sono in corso le indagini sulla vicenda, e sia l'imbarcazione che il ristorante dove ha cenato ieri sera la comitiva sono stati sequestrati.

(ITALPRESS).

sat/red

13-Ago-19 21:40

pulsante torna su