Ultime notizie:

  data news Oggi ACUTO SAMP NEL FINALE, GENOA KO NEL DERBY        data news Oggi GATTUSO KO ALL'ESORDIO SULLA PANCHINA DEL NAPOLI, PARMA VINCE 2-1        data news Oggi IMPERIA OPERAZIONE ALTO IMPATTO SCOVATO LABORATORIO ABUSIVO DI PANETTERIA SOSPESA L' ATTIVITA'        data news Oggi SPORT DOMENICA TORNA IL DERBY NEL VOLLEY MASCHILE GRAFICHE AMADEO CONTRO IL PRIMAVERA VOLLEY        data news Oggi REGIONE LIGURIA CONSEGNATI ATTESTATI AI VOLONTARI ANTINCENDIO BOSCHIVO       

CONTE A VENEZIA "DICHIAREREMO STATO DI EMERGENZA, MOSE VA COMPLETATO"

data news
WED 13 Nov | Italpress
CONTE A VENEZIA 'DICHIAREREMO STATO DI EMERGENZA, MOSE VA COMPLETATO'

VENEZIA (ITALPRESS) - "Ci sono molti danni. Abbiamo fatto una riunione tecnica per verificare lo stato dei soccorsi, le attivita' di intervento e di ripristino dei servizi. Speriamo che questa notte non ci siano ulteriori emergenze. La situazione e' monitorata di continuo". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti a Venezia, dove si e' recato a verificare le conseguenze dell'emergenza maltempo.

"Non siamo nella condizione di quantificare i danni, servira' una istruttoria ad hoc. C'e' stata fatta la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza dal governatore Zaia - ha aggiunto -. Domani c'e' un Consiglio dei Ministri tecnico molto limitato che sicuramente prendera' in considerazione questa valutazione. Allo stato posso anticipare che non ci sono ragioni per negare il riconoscimento dello stato di emergenza e quindi stanziare i primi fondi per dare il segno di una fattiva partecipazione a questa emergenza da parte del governo. Siamo vicini alla comunita' veneziana e a tutti coloro che amano Venezia, che e' un patrimonio dell'intera umanita'".

Il presidente del Consiglio ha anche parlato del Mose: "E' un'opera discussa, c'e' un dibattito politico e polemiche che si trascinano da anni. Dobbiamo essere realisti nel nostro approccio.

Siamo al 93% della realizzazione. Se valutiamo l'interesse pubblico, l'unica cosa da fare e' completare nel modo piu' rapido ed efficace questo percorso pressoche' obbligato".

Accanto al premier la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, che ha spiegato: "Vogliamo prendere una serie di decisioni complessive per Venezia, non solo e non tanto per quanto riguarda l'emergenza. Per guardare oltre dando alcune risposte strutturali a questa citta', che riguardano il Mose, le grandi navi e i dragaggi. Era gia' in animo nostro farlo prima".

(ITALPRESS).

sat/red

13-Nov-19 20:54

pulsante torna su