Ultime notizie:

  data news Oggi A maggio torna a crescere la produzione industriale in Europa        data news Oggi Aspi, Cancelleri "Commissariamento unico modo per avviare la revoca"        data news Oggi Truffe a parrocchie e asili nido, sgominata banda a Torino        data news Oggi Riciclaggio di gioielli e orologi, 15 arresti tra Milano, Forli' e Savona        data news Oggi Ue, Conte "Negoziato in salita, ma non cedo su nulla"       

L'Italrugby riparte da Smith, Gavazzi "Otterremo risultati"

data news
WED 3 Jun | Italpress
L'Italrugby riparte da Smith, Gavazzi 'Otterremo risultati'

ROMA (ITALPRESS) - La Nazionale italiana di rugby riparte da Franco Smith. Il commissario tecnico e' stato confermato dal Consiglio Federale dello scorso 29 maggio per tutto il prossimo quadriennio, sino al 2024. Nella video-conferenza stampa organizzata dalla Federazione Italiana Rugby e' stato presentato lo staff della Nazionale maggiore maschile: "Abbiamo completato e definito lo staff per il prossimo quadriennio inserendo, oltre alla riconferma di Franco Smith come responsabile tecnico, altre figure di supporto - ha dichiarato il presidente della Fir, Alfredo Gavazzi - riteniamo che lo staff sia abbastanza completo.

Vorrei fare gli auguri a tutti loro, in modo particolare a Franco Smith che dirige questo gruppo. Sono fiducioso che otterranno buone prestazioni e che faranno crescere il rugby italiano".

Smith, 47 anni, ha ricoperto il ruolo di capo allenatore degli azzurri, in via temporanea, a partire dal novembre 2019 dopo essere stato originariamente reclutato dalla Fir come tecnico dei tre-quarti dell'Italia. "Voglio ringraziare il presidente e tutte le persone che mi hanno dato fiducia: e' un orgoglio essere qui oggi - ha detto Smith - Cercheremo di costruire un nuovo Dna, lavoreremo ogni giorno con i giocatori per questo, cercheremo di essere imprevedibili in campo e avere un'etica del lavoro altissima sia in campo che fuori dal campo. Noi faremo di tutto per vincere, bisogna essere piu' fisici e per arrivare a questo bisogna lavorare duro". Al momento della sospensione delle attivita' per via della pandemia di Covid-19, la Nazionale aveva giocato e perso le prime tre partite del Sei Nazioni contro Galles, Francia e Scozia. Il torneo potrebbe riprendere ad ottobre con gli azzurri che dovranno affrontare Irlanda e Inghilterra.

(ITALPRESS).

gm/red

03-Giu-20 20:27

pulsante torna su