Ultime notizie:

  data news Ieri QUESTIONE RIFIUTI DI PONTEDASSIO, INCONTRO POSITIVO CON I SIDACATI        data news Ieri PORTA A PORTA A IMPERIA, DALLA UIL LA MINACCIA DEL BLOCCO DEGLI STRAORDINARI        data news Ieri NUOVO COMITATO REGIONALE DEI TRAPIANTI: PRIMA RIUNIONE E DATI POSITIVI PER LA LIGURIA        data news Ieri ELEZIONI, A MONTEGROSSO SFIDA FRA GIULIANO MAGLIO E OLIVIERO OLIVIERI        data news Ieri A SANREMO ANCORA EVIDENTI I DANNI CAUSATI DAL VENTO DI PASQUETTA       

EUROPEE 2019 SILVIO BERLUSCONI SI CANDIDA

data news
THU 17 Jan | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
 EUROPEE 2019 SILVIO BERLUSCONI SI CANDIDA

Silvio Berlusconi si candiderà alle Europee per ''senso di responsabilità''. Ad annunciarlo è stato lo stesso leader di Forza Italia, in Sardegna per le suppletive della Camera. "Ho deciso di presentarmi alle Europee per portare la mia voce in un'Europa che va cambiata". Berlusconi ha motivato così la sua decisione, spiegando si tratta di una nuova discesa in campo dopo quelle del '94 ''per fermare i comunisti''. Per il Cav ''bisogna cambiare questo governo: nel Movimento 5 Stelle ci sono persone che non hanno esperienza, non hanno competenze. Sono come quei signori della sinistra comunista nel '94, non vedo nessuno a cui poter dare la fiducia...".
Ed è bagno di folla tra i gazebo di Quartu Sant’Elena, Monserrato e Quartucciu dove Berlusconi, citando un sondaggio, ha detto che in pochi sanno che domenica 20 gennaio si vota per le suppletive. "Cosa significa suppletive? Significa - ha detto - che quel movimento dei grillini che ha preso i voti ha scelto a caso il candidato. Qui hanno indicato un signore che è andato in parlamento una volta (Andrea Mura, ndr) e poi ha deciso che era molto più comodo andare in barca a vela, beato lui, reagendo così al voto di fiducia che gli avevano dato i cagliaritani. Noi abbiamo scelto Daniela Noli", ha continuato Berlusconi presentando la candidata". "Pensate - ha aggiunto, riferendosi ai parlamentari di M5S - che nella scorsa legislatura l’87% di loro non aveva presentato la dichiarazione dei redditi. Quindi, nella vita non erano riusciti a fare nulla di buono per sé e per la propria famiglia".
"In questi anni Forza Italia è il partito che si è rinnovato più di tutti. Il 70% dei nostri parlamentari - spiega ancora il Cavaliere - è totalmente nuovo. E non sono come quelli dei 5 Stelle che non sanno niente. Sono tutte persone che nel lavoro, nella vita, nella loro professione hanno dimostrato di saper raggiungere i risultati che si erano proposti". "Il centrodestra unito è vincente: con i suoi valori e le sue idealità, è il futuro dell'Italia, dell'Europa e del mondo", spiega quindi Berlusconi. E la sua candidatura arriva quindi "per senso di responsabilità". La "Sardegna - avverte il leader azzurro - spesso in passato ha anticipato situazioni verificatesi poi a livello nazionale: mi auguro che il voto di domenica possa dimostrare che molti Sardi hanno capito chi sono i grillini. Credo che il centrodestra unito raccoglierà dei risultati molto positivi".
Poi l'immancabile siparietto: "Mi hanno detto che hai un fratello sacerdote", ha detto Berlusconi a Noli presentando la candidata del centrodestra. "Voglio andare a confessare i miei peccati da lui, perché mi hanno detto che dà delle penitenze molto lievi. Adesso avrò il suo numero di telefono. Ma si può fare la confessione per telefono?". "No", ha risposto sorridente la Noli.
TOTI - Intanto, in vista delle Europee, Giovanni Toti ha riunito mercoledì sera i suoi per parlare del futuro di Forza Italia. Il governatore ligure, a quanto apprende l'AdnKronos, avrebbe cenato in un ristorante del centro di Roma vicino a Piazza del Popolo, con una ventina di persone.
Menu della serata le strategie politiche: nel mirino di Toti e dei suoi commensali la linea politica azzurra, troppo appiattita sul filo-europeismo caro ad Antonio Tajani e sconfessata pure da Jean Claude Juncker, senza contare la frattura sempre più netta con la Lega per un modello di opposizione che accumuna Forza Italia al Pd e che, alla fine, senza un vero rinnovamento, rischia di portare Matteo Salvini a non considerare più Forza Italia un interlocutore possibile.
MELONI - Per Toti la casa dei sovranisti lanciata da Giorgia Meloni potrebbe essere un'idea per uscire dallo stallo, ma linea di destra spinta di Fdi convince poco ed escluderebbe una parte importante dell'elettorato moderato. Il governatore, comunque, non si ferma: la prossima settimana vedrà il presidente della Sicilia Nello Musumeci, per discutere del futuro della coalizione e della gamba non leghista dell'alleanza. Il colloquio tra i due ci sarà giovedì, in occasione di un vertice tra le due Regioni, a Roma.

pulsante torna su