Ultime notizie:

  data news Oggi GRAVE INCIDENTE A MENDATICA, TREDICENNE FERITO DALLA PORTA DEL CAMPO DA CALCIO        data news Oggi VENTIMIGLIA, BIMBI DELLA SCUOLA ESTIVA NON SOLO SPORT PIANTANO ALBERI NEI GIARDINI PUBBLICI        data news Oggi CARLO CARPI: «SONO IN CARCERE PER UN’INGIUSTIZIA E NEMMENO MI LASCIANO VEDERE GLI AMICI»        data news Oggi IMPRESE E SOSTENIBILITÀ, IL CASO BANCA GENERALI IN ITALIA        data news Oggi DISAGI NEI TRASPORTI FERROVIARI IN LIGURIA, BERRINO: «APPLICHEREMO LE PENALI A TRENITALIA»       

RICERCA E SVILUPPO IN PIEMONTE: 58,5 MILIONI CON IL NUOVO BANDO REGIONALE DEI POLI DI INNOVAZIONE

data news
FRI 1 Feb | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
RICERCA E SVILUPPO IN PIEMONTE: 58,5 MILIONI CON IL NUOVO BANDO REGIONALE DEI POLI DI INNOVAZIONE

Presentato in Camera di commercio il bando regionale che sostiene i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sviluppati nell’ambito dei poli di innovazione regionali.
La Regione Piemonte ha recentemente pubblicato il bando PRISM-E volto a sostenere i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, dedicato alle imprese associate a uno dei sette poli di innovazione piemontesi.
Lunedì 28 gennaio 2019 si è svolto, presso la sede camerale, un convegno di presentazione del bando PRISM-E e delle Agende di ricerca dei poli Agrifood, Clever e ICT coordinati da MIAC, Environment Park Spa e Consorzio U.ni.Ver in ATS e Fondazione Torino Wireless.
“Innovare per essere competitivi e restare sul mercato, anche avvalendosi delle opportunità derivanti dai poli di innovazione piemontesi - sostiene Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di commercio di Cuneo -. L'ente camerale ha presentato alle imprese cuneesi le linee strategiche dei Poli Agrifood, Clever e ICT al fine di poter collaborare con loro su progetti innovativi di sviluppo e accedere alle agevolazioni previste a livello comunitario e regionale”.
I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese (MPMI) e le grandi imprese (GI), a condizione che collaborino con almeno una MPMI, iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio da almeno due anni e in possesso di almeno due bilanci chiusi ed approvati; la sede o l’unità locale dove verranno prevalentemente svolte le attività di R&S deve essere sita e operativa in Piemonte. Ciascun soggetto potrà presentare non più di 3 domande di contributo.
Il termine per la presentazione domande è l’8 marzo 2019.

pulsante torna su