Ultime notizie:

  data news Oggi UN SUPER GALLINARI NON BASTA AI THUNDER, SERATA AMARA PER BELINELLI        data news Oggi LEGGE ELETTORALE, SALVINI "DALLA CONSULTA UNA SCELTA DI SINISTRA"        data news Oggi LA CURA DEL TUMORE AL POLMONE VOLTA PAGINA CON UNA TERAPIA INNOVATIVA        data news Oggi A MARZO 11 GIORNI DI STOP AI TRENI PER LA COSTRUZIONE DEL NUOVO PONTE DI GENOVA        data news Oggi SANREMO, VILLA HELIOS POTREBBE DIVENTARE UN CENTRO DI RIABILITAZIONE PER DISABILI       

IL GRUPPO LIGURE DI FRATELLI D'ITALIA CON IACOBUCCI, BERRINO, SARTORI E GAMBINO A ROMA PER LA MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DELLE POLTRONE

data news
MON 9 Sep 2019 | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
IL GRUPPO LIGURE DI FRATELLI D'ITALIA CON IACOBUCCI, BERRINO, SARTORI E GAMBINO A ROMA PER LA MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DELLE POLTRONE

C'era anche una nutrita rappresentanza di Fratelli d'Italia di tutte e quattro le province della Liguria alla manifestazione di questa mattina a Roma in Piazza Montecitorio per protestare contro il neonato governo formato dall'improbabile alleanza Movimento Cinque Stelle/Partito Democratico.
A guidare la folta delegazione il coordinatore regionale del partito Massimiliano Iacobucci: "In Liguria Partito Democratico e Movimento 5 Stelle stanno pensando ad un'alleanza? Troveranno un centrodestra unito e compatto, come quello che oggi è stato in piazza per dimostrare il proprio dissenso dal governo giallorosso".
"Una protesta doverosa contro un governo giustamente denominato 'delle poltrone' costruito a discapito della volontà degli italiani - ha dichiarato l'assessore regionale Gianni Berrino - le migliaia di persone che erano presenti oggi hanno confermato che bisogna andare prima possibile alle elezioni. Questo governo non ci rappresenta e ci auguriamo che abbia vita brevissima".
"La nostra presenza a Roma era obbligatoria - ha detto il consigliere regionale Augusto Sartori - Fratelli d'Italia è dalla parte degli italiani e lo dimostriamo con l'impegno costante, anche nella partecipazione agli eventi di piazza. Preferiamo stare tra la gente anziché nei palazzi a spartirci poltrone".

pulsante torna su