Ultime notizie:

  data news Oggi DISTURBI COGNITIVI E DEMENZE I SERVIZI DI REGIONE LIGURIA PER LA PREVENZIONE, LA VALUTAZIONE, LA DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO DI QUESTE PATOLOGIE        data news Oggi REGIONE LIGURIA OCCUPAZIONE 26.250 ASSUNZIONI PREVISTE DALLE IMPRESE LIGURI IN AUTUNNO, 8,2% IN PIÙ RISPETTO AL 2018        data news Oggi FINALE LIGURE PER IL NEPAL CON EVENTO DI ARRAMPICATA E SOLIDARIETA'        data news Oggi MULE’: CAMBIAMO! DI TOTI DESTINATO AD ESSERE COME METEORA NEL PANORANMA POLITICO        data news Oggi MARCO SCAJOLA ILLUSTRA NOVITA’ E PROGRAMMI DI CAMBIAMO!       

IL GRUPPO LIGURE DI FRATELLI D'ITALIA CON IACOBUCCI, BERRINO, SARTORI E GAMBINO A ROMA PER LA MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DELLE POLTRONE

data news
MON 9 Sep | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
IL GRUPPO LIGURE DI FRATELLI D'ITALIA CON IACOBUCCI, BERRINO, SARTORI E GAMBINO A ROMA PER LA MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO DELLE POLTRONE

C'era anche una nutrita rappresentanza di Fratelli d'Italia di tutte e quattro le province della Liguria alla manifestazione di questa mattina a Roma in Piazza Montecitorio per protestare contro il neonato governo formato dall'improbabile alleanza Movimento Cinque Stelle/Partito Democratico.
A guidare la folta delegazione il coordinatore regionale del partito Massimiliano Iacobucci: "In Liguria Partito Democratico e Movimento 5 Stelle stanno pensando ad un'alleanza? Troveranno un centrodestra unito e compatto, come quello che oggi è stato in piazza per dimostrare il proprio dissenso dal governo giallorosso".
"Una protesta doverosa contro un governo giustamente denominato 'delle poltrone' costruito a discapito della volontà degli italiani - ha dichiarato l'assessore regionale Gianni Berrino - le migliaia di persone che erano presenti oggi hanno confermato che bisogna andare prima possibile alle elezioni. Questo governo non ci rappresenta e ci auguriamo che abbia vita brevissima".
"La nostra presenza a Roma era obbligatoria - ha detto il consigliere regionale Augusto Sartori - Fratelli d'Italia è dalla parte degli italiani e lo dimostriamo con l'impegno costante, anche nella partecipazione agli eventi di piazza. Preferiamo stare tra la gente anziché nei palazzi a spartirci poltrone".

pulsante torna su