Ultime notizie:

  data news Oggi Coronavirus, Ripartiti i treni fermi al Brebbero, nessuna positivita'        data news Ieri Coronavirus: Ferrovie Austria "Oggi chiuso il Brennero"        data news Ieri CORONAVIRUS, IL SINDACO DI MENTONE CHIEDE CONTROLLI SANITARI AL CONFINE        data news Ieri CORONAVIRUS, SCUOLE CHIUSE IN TUTTA LA LIGURIA. ORDINANZA DELLA REGIONE        data news Ieri La Roma cala il poker e batte il Lecce all'Olimpico       

MANOVRA 2020 LE PRINCIPALE MISURE PER GLI ENTI LOCALI

data news
FRI 20 Dec 2019 | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
MANOVRA 2020 LE PRINCIPALE MISURE PER GLI ENTI  LOCALI

Al fine di favorire gli investimenti, sono assegnati agli enti locali, per spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio comunale, nonché per investimenti dimessa in sicurezza di strade, contributi soggetti a rendicontazione nel limite di 85 milioni di euro per l’anno 2020, di 128 milioni di euro per l’anno 2021, di 170 milioni di euro per l’anno 2022 e di 200 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034. Gli enti locali comunicano le richieste di contributo al ministero dell’Interno, entro il termine perentorio del 15 gennaio dell’esercizio di riferimento del contributo, che verrà assegnato secondo le seguenti priorità:

a) messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico;
b) messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
c) messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell’ente.
Per il finanziamento degli interventi relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza delle strade e di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole di Province e Città metropolitane è autorizzata la spesa di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 e di 250 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2034.

2. Efficientamento energetico
Assegnazione di 500 milioni di euro annui ai Comuni, per ciascuno degli anni dal 2020 a 2024, per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di:

a) efficientamento energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;
b) sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

La misura del contributo vari in base alla popolazione del comune secondo una graduazione che prevede un contributo minimo di 50.000 euro per i comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti e un contributo massimo di 250.000 abitanti per i comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti. Si procederà alla ripartizione con decreto del ministero dell’Interno. Entro il 10 febbraio 2020, il ministero dell’Interno darà comunicazione a ciascun comune del contributo ad esso spettante per ciascun anno.

pulsante torna su