Ultime notizie:

  data news Oggi Finanziamento europeo da 2,3 mln per progetto Universita' Tor Vergata        data news Ieri Coronavirus, da Autostrade esenzione pedaggio per sanitari in servizio        data news Ieri Coronavirus, in Italia 83.049 positivi, 13.915 morti e 18.278 guariti        data news Ieri Da Pittsburgh primo vaccino contro Covid-19, superati test su animali        data news Ieri Coronavirus, Conte "Serve una risposta europea forte e tempestiva"       

CORONAVIRUS, CONTE SMENTISCE PROSECUZIONE EMERGENZA FINO AL 31 LUGLIO E INASPRISCE SANZIONI PER CHI NON RISPETTA DECRETI

data news
TUE 24 Mar | Notizie - Attualità - Fuori Liguria
CORONAVIRUS, CONTE SMENTISCE PROSECUZIONE EMERGENZA FINO AL 31 LUGLIO E INASPRISCE SANZIONI PER CHI NON RISPETTA DECRETI

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha emesso oggi un nuovo Decreto per inasprire, dal punto di vista economico, le sanzioni per chi sarà sorpreso a circolare a piedi o a bordo di veicoli senza giustificato motivo. Non sarà comunque previsto, almeno per ora, il fermo o il sequestro del veicolo. Conte ha anche smentito che l’emergenza e i provvedimenti restrittivi siano stati prorogati fino al 31 luglio, spiegando che quella è la data contenuta nella dichiarazione dello stato di emergenza adottata a fine gennaio, come periodo massimo di durata dello stato di emergenza stesso, ma l’auspicio è quello di poter tornare alla normalità decisamente prima di tale scadenza. In questo modo Conte ha comunque di fatto ammesso (ma del resto l’atto era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale) anche che il Governo già al 31 gennaio aveva emanato la dichiarazione di stato di emergenza, che consente, fra le altre cose, come accaduto, di agire in tale ambito attraverso Decreti. Sempre il Presidente del Consiglio ha rivolto poi un appello ai sindacati, perché si eviti uno sciopero generale che, come evidenziato dallo stesso Conte, creerebbe ulteriori gravissimi problemi al Paese e del pari ha invitato i gestori dei distributori di carburante a proseguire nel garantire tale importante servizio.

pulsante torna su