Ultime notizie:

  data news Oggi SANREMO LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UNO STRANIERO CHE SPACCIAVA ABITUALMENTE PRESSO LA SUA ABITAZIONE        data news Oggi DECRETO LEGGE GENOVA : INTERVENTO AL SENATO DEL VICE MINISTRO EDOARDO RIXI        data news Oggi ANZIANI E FRATTURE, STRATEGIE PER IL RECUPERO DEI PAZIENTI FRAGILI        data news Oggi GENOVA : 14 AGOSTO 14 NOVEMBRE 2018 PER NON DIMENTICARE        data news Oggi FESTA DELL'OLIO NUOVO AL CASCIN DI ARZENO D'ONEGLIA       

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE ALESSANDRO PIANA ALLA COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DEL PONTE MORANDI

data news
FRI 14 Sep | Notizie - Attualità - Genova
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE ALESSANDRO PIANA ALLA COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DEL PONTE MORANDI

Questa mattina il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha partecipato alla commemorazione delle vittime del crollo del Ponte Morandi, che si è svolta a Genova-Campi.
«Esattamente un mese fa Genova, la Liguria e tutta l’Italia sono state colpite da una tragedia tanto enorme quanto impensabile. Le immagini del ponte Morandi mutilato, lo strazio e il dolore dei famigliari delle vittime, la disperazione degli sfollati, il futuro incerto di tante imprese messe in ginocchio da una città spaccata in due – dichiara il presidente - lasceranno aperta per anni una ferita profonda in ognuno di noi».

Piana sottolinea, però, la reazione tempestiva alla tragedia: «La comunità ligure e le sue istituzioni hanno saputo reagire organizzando con rapidità, dopo i soccorsi, le prime misure di emergenza per cercare di restituire a Genova piccoli spazi di normalità. Su questo fronte – aggiunge - si deve ancora lavorare a lungo in attesa della ricostruzione di una infrastruttura che è indispensabile per i cittadini, per le imprese e per tutte le attività portuali e retro portuali. Credo che anche in questa seconda fase – conclude - vada conservata quella coesione istituzionale e fra le forze politiche, che è stata il primo collante nei giorni immediatamente successivi alla tragedia: è questo che i genovesi e i liguri si aspettano da noi».

pulsante torna su