Ultime notizie:

  data news Ieri CALDERONI GELA SAN SIRO, MILAN-LECCE SI CHIUDE 2-2        data news Ieri ZINGARETTI "GLI ITALIANI NON SONO COG...I"        data news Ieri E' PARMA SHOW AL TARDINI, GENOA TRAVOLTO 5-1        data news Ieri IMPERIA, LE SCUOLE RESTANO APERTE: COMUNICATO DEL SINDACO        data news Ieri MILANO, ATM APRE LE PORTE PER FUTURO MOBILITÀ SOSTENIBILE       

CONVENZIONE ELISOCCORSO VIGILI DEL FUOCO-REGIONE LIGURIA PER IL SOCCORSO PRIMARIO

data news
THU 31 Jan | Notizie - Attualità - Liguria
CONVENZIONE ELISOCCORSO VIGILI DEL FUOCO-REGIONE LIGURIA PER IL SOCCORSO PRIMARIO

Una tradizione che rischiava di essere cancellata definitivamente da una politica che impone quotidianamente la privatizzazione di pezzi della Sanità a discapito di un Servizio Pubblico efficiente e di grande pregio colpito al cuore dai continui tagli economici.
Grazie alla lotta che ci ha visto correre in solitario oggi la convenzione di 3 anni 2020/2023 per il servizio HEMTS (primo soccorso sanitario aereo) prende forma e probabilmente sarà ufficializzato nei prossimi giorni.
Il tavolo di confronto del 30 Gennaio con il Sottosegretario Dott. Candiani e l'amministrazione del Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha portato alla luce i veri problemi causati dalla mancanza di progettualità che ha il dipartimento sul tema elisoccorso e non solo.
Genova è la città dove la sperimentazione nazionale di elisoccorso sanitario/vvf è nata tanti anni fa, dove anno dopo anno si è instaurata una stretta collaborazione tra pompieri e medici del 118 che ha portato alla formazione di una squadra unica a livello Europeo con due piloti, uno specialista motorista, due sommozzatori, due aereosoccorritori, un medico e un infermiere professionale, un team che ha soccorso “gratuitamente” un numero considerevole di vite umane e che ogni giorno trova il sorriso di coloro che hanno visto salvare la vita ai propri cari anche in situazioni drammatiche.
Ai primi di agosto 2017 una lettera del Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco era arrivata alla Regione Liguria; il contenuto aveva sapeva quasi di un “voler gettare la spugna” nei confronti di questo servizio al cittadino e sottraendo il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dai suoi obblighi nei confronti della Regione Liguria con accordo di collaborazione stretta su più anni.
Tre stati d’agitazione sindacali di USB Vigili del Fuoco, due nazionali e uno regionale, hanno alzato l'attenzione della politica e dei cittadini producendo i frutti che auspicavamo.
Si stava per commettere un grave errore con conseguenze mai più sanabili.
I Vigili del Fuoco sono una risorsa e debbono essere utilizzati per salvare più vite umane possibili, in un paese che ha dimenticato per anni la salvaguardia, prevenzione, protezione del territorio e Genova è la “cartina tornasole” di investimenti mancati nei servizi di pubblica incolumità.
Il servizio di trasporto “Eliambulanza” verrà affidato ai privati nel prossimo febbraio con un costo aggiuntivo alla collettività ma la buona notizia è che il servizio primario (soccorso integrato d’emergenza con vvf e medici) rimarrà ai Vigili del Fuoco.
La nostra perseveranza nella lotta ha “obbligato” la nostra amministrazione centrale e la politica a lavorare per la protezione dei cittadini, lavoro che dovrebbe essere naturale, valorizzando esperienza professionalità e dedizione che i Vigili del Fuoco hanno dimostrato alla nostra Regione e sopratutto a Genova con le ultime tragedie.

pulsante torna su