Ultime notizie:

  data news Oggi MENARINI, INDUSTRIA FARMACEUTICA CHIEDE STABILITÀ        data news Ieri GOL DI IMMOBILE E MARUSIC, LAZIO BATTE PARMA 2-0        data news Ieri CASTAGNE GELA MONTELLA, A PARMA ATALANTA-FIORENTINA 2-2        data news Ieri UMBRIA, E' L'IMPRENDITORE BIANCONI IL CANDIDATO DI CINQUESTELLE E PD        data news Ieri NAPOLI E ROMA VINCONO IN TRASFERTA, PRIMO BRINDISI SAMP, TORO KO       

FIST CISL RINNOVO DEI VERTICI DELLA CATEGORIA DEL TERZIARIO DELLA CISL DAVIDE GUARINI E’ IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE

data news
TUE 11 Jun | Notizie - Attualità - Liguria
FIST CISL RINNOVO DEI VERTICI DELLA CATEGORIA DEL TERZIARIO DELLA CISL DAVIDE GUARINI E’ IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE

Rinnovo dei vertici in casa Fist Cisl. Il consiglio generale, ha eletto all’unanimità Davide Guarini nuovo segretario generale della categoria del terziario della Cisl. Guarini succede a Pierangelo Raineri dimessosi nel rispetto delle previsioni statutarie e regolamentari. Rieletti in segreteria nazionale Aurora Blanca e Mattia Pirulli, già componenti di segreteria nazionale Fisascat Cisl e Felsa Cisl. Un progetto pienamente condiviso dalla Cisl presente all’assise con il segretario confederale Cisl Piero Ragazzini. «Una giornata importante per la Cisl e per la Fist, il nuovo segretario generale Davide Guarini eletto all’unanimità conferma la forte condivisione della proposta del segretario generale uscente Pierangelo Raineri che ha condotto fin qui la prima categoria dei lavoratori attivi della Cisl e che guarda al futuro pronta ad affrontare le nuove sfide» ha dichiarato Ragazzini.
Davide Guarini, appena insediato, ha accolto il nuovo incarico con grande senso di responsabilità «con la consapevolezza che buona parte del lavoro per far funzionare questa grande federazione è già stato fatto con l’aggiunta che nella squadra vi sono persone che hanno già avuto modo di contribuire al suo sviluppo».
«La Fist Cisl – ha aggiunto - deve continuare nella direzione fino ad ora intrapresa, individuando ulteriori spazi per rilanciare il ruolo del sindacato anche nelle periferie del lavoro». «Con una politica ostile alle organizzazioni sindacali – ha sottolineato il sindacalista - c’è la necessità di progettare un sindacato in grado di cogliere le peculiarità del cambiamento, di dare risposte alle nuove esigenze di tutela, di cogliere le opportunità di una evoluzione tecnologica e digitale. Serve innovare un Sindacato per renderlo al passo con i tempi che evolvono in estrema rapidità. Un Sindacato che sappia rappresentare a 360 gradi donne e uomini del terziario e dei servizi».
«Le sinergie delle due federazioni, Fisascat e Felsa, mantenendo le loro specifiche identità, - ha concluso il sindacalista - diventeranno essenziali per sviluppare nuovi modelli di Welfare Contrattuali, di bilateralità, di Formazione e di tutela degli iscritti anche attraverso una maggiore collaborazione con il sistema dei servizi Cisl».

pulsante torna su