Ultime notizie:

  data news Oggi BONUCCI "SALIRE ANCORA UN GRADINO PER ENTRARE TRA LE BIG EUROPA"        data news Oggi MANAGERITALIA "ITALIA HA SMARRITO CAPACITA' DI GUARDARE AVANTI"        data news Oggi VENEZIA, ACQUA HA RAGGIUNTO PICCO DI 150 CENTIMETRI, LIVELLI IN CALO        data news Oggi MARC MARQUEZ VINCE ANCHE IL GP DI VALENCIA, 12 SUCCESSI STAGIONALI        data news Oggi NELLA NOTTE NBA BELINELLI E MELLI KO, BEN 49 PUNTI PER HARDEN       

ISTITUZIONE DEL TAVOLO DI COORDINAMENTO REGIONALE PER LA RIDUZIONE DEGLI SPRECHI E IL RECUPERO DELLE ECCEDENZE ALIMENTARI

data news
TUE 13 Aug | Notizie - Attualità - Liguria
ISTITUZIONE DEL TAVOLO DI COORDINAMENTO REGIONALE PER LA RIDUZIONE DEGLI SPRECHI E IL RECUPERO DELLE ECCEDENZE ALIMENTARI

La Regione Liguria ha istituito con delibera di Giunta il Tavolo regionale di Coordinamento per la riduzione degli sprechi e il recupero delle eccedenze alimentari.
Il Tavolo di Coordinamento è diviso in tre Sottogruppi:
1. sicurezza igienico sanitaria nel recupero di alimenti;
2. meccanismi di incentivazione/sgravi fiscali per i donatori di eccedenze alimentari nell’ottica della prevenzione dei rifiuti;
3. individuazione dei bisogni e sistemi di collegamento tra i diversi soggetti della rete (donatori e beneficiari).
I tre Sottogruppi produrranno proposte ciascuno nell’ambito degli argomenti di competenza, possibilmente entro il 30 novembre 2019, in merito a:
• snellimento delle pratiche fiscali, igienico sanitarie e assicurative relative sia alle procedure di recupero che alle pratiche di redistribuzione e food sharing;
• promozione di iniziative locali di informazione, educazione e sensibilizzazione sui temi, in particolare a cura delle istituzioni scolastiche e delle principali agenzie formative e organizzazioni solidali attive sul territorio;
• modalità di strutturazione reti locali per la raccolta delle eccedenze e per la tempestiva, equa ed efficace redistribuzione delle stesse in favore della popolazione più fragile ed esposta a rischi di povertà;
• modalità per assicurare il raccordo tra gli interventi per il contrasto degli sprechi alimentari e gli interventi di pronto intervento sociale e di contrasto alla povertà che vedono nei Servizi Sociali il centro di coordinamento per le prese in carico multidimensionali;
• modalità di adozione di strumenti di rilevazione in rete per rilevare i dati quantitativi sulle eccedenze alimentari delle produzioni agricole locali, sugli alimenti devoluti dalle aziende alimentari e di distribuzione alimentare, che sono consegnati alle reti e alle organizzazioni solidali che redistribuiscono;
• il sostegno della rete distributiva delle organizzazioni che redistribuiscono.
Gli esiti delle attività dei Sottogruppi saranno assemblate dalla Cabina di regia interdipartimentale al fine di elaborare una proposta strategica complessiva da presentare al Tavolo di coordinamento in merito a:
• piano strategico regionale di prevenzione spreco alimentare con l’individuazione di azioni di semplificazione, incentivazione e attivazione di sinergie;
• disposizioni regionali concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi;
• individuazione di canali di finanziamento per le attività di sostegno sul tema.
La riduzione degli sprechi alimentari rappresenta una delle più importanti sfide di questo secolo, specie se rapportata alle criticità dell’attuale contesto socio – economico della popolazione e alla concomitante necessità di implementare la solidarietà sociale e la sostenibilità ambientale.
Per prevenire gli sprechi si dovrebbe intervenire soprattutto alla fonte, limitando la produzione di eccedenze alimentari in ciascuna fase della filiera. In presenza di eccedenze, la migliore destinazione possibile è la loro redistribuzione per l’alimentazione umana.
In questo senso l’Unione Europea, gli Stati membri e le Amministrazioni locali si stanno sempre più adoperando per ridurre gli ostacoli giuridici e operativi per la redistribuzione di cibi sicuri e per agevolare la donazione di alimenti e il recupero delle eccedenze alimentari a tutti i livelli, cercando nel contempo di adottare misure che contrastino gli sprechi con conseguenti benefici ambientali ed economici per le comunità.
Regione Liguria, attraverso l’istituzione del Tavolo di coordinamento, intende dare il proprio contributo su questo tema così importante che riguarda ognuno di noi, al fine di migliorare l’ambiente in cui viviamo e l’esistenza di chi purtroppo si trova in condizioni svantaggiate.

pulsante torna su