Ultime notizie:

  data news Ieri Ronaldo "Niente panico, sara' una stagione grandiosa per la Juve"        data news Ieri Coronavirus, Gualtieri "Stop tributi zona rossa fino a 30 aprile"        data news Ieri L'europarlamentare contro la quarantena "Ci trattano da appestati"        data news Ieri Coronavirus, turismo organizzato chiede misure straordinarie e urgenti        data news Ieri Coronavirus, Gallera "Lombardia proporra' proroga misure di 7 giorni"       

GENOVA, TERZO DETENUTO IN PERMESSO EVADE DA MARASSI. ERA IN SEMILIBERTA’

data news
TUE 7 Jan | Notizie - Cronaca - Genova
GENOVA, TERZO DETENUTO IN PERMESSO EVADE DA MARASSI. ERA IN SEMILIBERTA’

Per la terza volta in pochi giorni un detenuto del carcere di Marassi che aveva ottenuto un beneficio non è rientrato nel carcere di MARASSI, dove era ristretto, facendo perdere le sue tracce. “Tecnicamente si tratta di evasione, e questo non può che avere per lui gravi ripercussioni se non si costituisce al più presto”, spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. “L’uomo è un detenuto marocchino, ristretto nel carcere di Marassi, di circa 30 anni e ristretto per un cumulo di reati tra i quali furto, rapina e maltrattamenti in famiglia. Era in regime di semilibertà per lavorare e ieri non ha fatto rientro nel penitenziario della Valbisagno. Ed è il terzo detenuto di Marassi che, in permesso o in semilibertà, in pochi giorni evade”, aggiunge il Segretario Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Donato Capece.

Capece rinnova l’invito a “predisporre al Ministero della Giustizia un urgente "tavolo tecnico" di tutti gli attori in causa, Magistratura, Autorità penitenziarie, Polizia Penitenziaria per mettere in campo, con la competenza e il contributo di tutti, una strategia comune, capace di rispondere in maniera più incisiva alle esigenze di sicurezza delle strutture e anche del territorio.

pulsante torna su