Ultime notizie:

  data news Oggi AGRICOLTURA, 5,5 MILIONI PER LE AZIENDE BIOLOGICHE E LE RAZZE AUTOCTONE        data news Oggi TOTI SUL POSSIBILE RITORNO ALLE URNE PER LE ELEZIONI POLITICHE        data news Ieri MICROFONO APERTO : DOMENICO ABBO        data news Ieri TG SANITA' AGENZIA DIRE L’ITALIA IN SOVRAPPESO, OBESO UN ADULTO SU DUE E UN BIMBO SU QUATTRO        data news Ieri L’IMPEGNO DELLA POLIZIA DURANTE L’ ESODO PASQUALE E LE FESTIVITÀ DI PRIMAVERA.       

SANREMO : LA SICUREZZA DEL 69° FESTIVAL DI SANREMO

data news
THU 31 Jan | Notizie - Cronaca - Sanremo
SANREMO : LA SICUREZZA DEL 69° FESTIVAL DI SANREMO

I servizi di ordine e sicurezza pubblica in occasione del Festival di Sanremo
sono stati disposti dal Questore della provincia di Imperia, dr. Capocasa, in
un’ottica di approccio flessibile della gestione del rischio, per favorire la
migliore predisposizione delle misure cautelari rispetto alle vulnerabilità
rilevate dell’evento.
Molte le novità sul versante della safety, e cioè i dispositivi e le misure
strutturali a tutela dell’incolumità dei cittadini. In primis le barriere cd.
antipanico, posizionate a cinturazione del red carpet, luogo di maggior
afflusso di pubblico. Tali dispositivi vengono di solito utilizzate proprio in
contesti in cui vi è una folla che si dirige verso una sola direzione (come in
occasione dei concerti) e sono progettate in modo tale che non sia possibile
ribaltarle, nonostante la pressione del pubblico.
È stata creata una nuova “zona cuscinetto”, arretrando le barriere al lato
dell’Ariston fino all’intersezione con Via Volturno, così da evitare la
commistione tra il pubblico e gli addetti ai lavori di Radio Rai che,
quotidianamente, sono impegnati proprio in quella zona per l’allestimento dei
set per le riprese.
La cd. area di massima sicurezza, alla quale si potrà accedere attraversando i
3 varchi (2 su C.so Matteotti e 1 in Via Mameli) ove tutti verranno sottoposti a
un controllo con i metal detector, sarà presidiata da Unità Specializzate della
Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri (rispettivamente le U.O.P.I. e le
S.O.S.).
Inoltre è stato previsto un maggior numero di operatori addetti al filtraggio,
così da evitare che, nei momenti clou della giornata, le persone debbano
attendere troppo tempo per accedere all’area.
La Polizia Postale, anche a seguito del protocollo firmato la tra Rai e il
CNAIPIC (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle
Infrastrutture Critiche), tramite i suoi esperti informatici monitorerà la rete
da una sala operativa appositamente allestita.
Così come previsto per Capodanno, anche nella cd. zona rossa sarà vietato
introdurre lo spray al peperoncino, onde evitare che venga utilizzato in
maniera inappropriata.

pulsante torna su