Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

LA SANITÀ SCENDE TRA I BANCHI DI SCUOLA: ALISA E REGIONE LIGURIA INVITANO AD ADERIRE AI PROGETTI DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE SANITARIA

data news
WED 11 Sep 2019 | Notizie - Salute - Liguria
LA SANITÀ SCENDE TRA I BANCHI DI SCUOLA: ALISA E REGIONE LIGURIA INVITANO AD ADERIRE AI PROGETTI DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE SANITARIA

Primo soccorso a scuola, 1&18 Corsi e soccorsi di sopravvivenza per i neo diciottenni, 1-1-2 Impariamo a dare i numeri!: tre corsi per promuovere la cultura della sicurezza
GENOVA. Saper riconoscere le situazioni di pericolo e i numeri dell’emergenza, imparare le manovre di primo soccorso come il massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree e di primo soccorso nel trauma: sono alcuni dei temi affrontati nel corso dei Progetti di formazione e informazione sanitaria che Regione Liguria porterà, anche quest’anno, tra i banchi di scuola per sensibilizzare sul tema dell’emergenza-urgenza.
Nel 2016 il corso è stato rimodulato per garantire la qualità della formazione, prevedendo anche la possibilità di certificazione del percorso: «L’ampia adesione ai progetti di educazione e formazione sanitaria – sottolinea la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale - conferma l’attenzione sempre più diffusa verso i temi dell’emergenza-urgenza anche da parte del mondo della scuola, che costituisce uno dei luoghi più idonei per la promozione dell’educazione alla salute. Grazie a questi progetti è proprio all’interno della scuola che avviene l’incontro e il confronto con le figure professionali del mondo sanitario per favorire, anche tra i giovani, lo sviluppo della cultura del primo soccorso. In una situazione di pericolo per noi stessi o per gli altri dobbiamo sapere come intervenire: questo può fare la differenza tra la vita e la morte di una persona e anche i giovani devono acquisire questa consapevolezza. Sono molto soddisfatta poi dell’avvio, da quest’anno, del corso rivolto ai più piccoli sull’utilizzo del Nue 112, attivo su tutto il territorio regionale dal 2017». Per l'assessore all'Istruzione e Formazione Ilaria Cavo «è importante che gli studenti approfondiscano la cultura del primo soccorso. Formarli tra i banchi di scuola significa poter fare attecchire un messaggio in modo che possano agire nell’immediatezza in eventuali situazioni critiche e nel medio/lungo periodo e crescere come cittadini consapevoli. Questo progetto ha il pregio di essere articolato e differenziato per tutte le classi e tutti i livelli di età ed è in linea con i progetti attivati nelle scuole per dare un senso civico agli alunni e responsabilizzarli rispetto a quello che li circonda, una volta usciti da scuola: la sicurezza stradale, la conoscenza delle nozioni di protezione civile e di allerta meteo, l'uso corretto dei social network. Anche la sanità e il pronto intervento - conclude - sono una componente preziosa e indispensabile».

pulsante torna su