Ultime notizie:

  data news Ieri CORINI FERMA MONTELLA, BRESCIA-FIORENTINA SENZA RETI        data news Ieri CONCLUSO A MONTECARLO TENNIS TROPHY FIT KINDER + SPORT 2019        data news Ieri WHIRLPOOL, IL 31 OTTOBRE SCIOPERO GENERALE A NAPOLI        data news Ieri SALVATORE ROSSI NOMINATO PRESIDENTE DI TIM        data news Ieri MANOVRA, CONTE INCONTRA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA       

GENOVA SALE AL 6° POSTO NELLA TOP TEN DEI PORTI CROCIERISTICI DEL MEDITERRANEO

data news
WED 9 Oct | Servizi - Attualità - Genova

Il report di Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza, evidenzia che nel 2019 l'Italia si confermerà la prima nazione del Mediterraneo per numero di crocieristi movimentati nei propri scali (imbarchi, sbarchi e transiti), con circa il 40% del traffico totale nell'area. Quest'anno saranno 4 i porti crocieristici italiani nella top ten mediterranea, numero che sale a 9 considerando i primi 20 scali crocieristici del Mediterraneo nei quali - annuncia il rapporto - nel 2019 hanno fatto scalo 8.959 navi da crociera per un traffico di 23,79 milioni di passeggeri, con incrementi del +8,9% e del +9,5% sul 2018. Nel dettaglio, Civitavecchia, con 827 toccate nave (+8,8%) e 2,56 milioni di crocieristi (+4,9%), manterrà la seconda posizione alle spalle di Barcellona, scalo in cui il traffico sarà di 838 navi (+1,0%) e 3,15 milioni di passeggeri, mentre Venezia si classificherà al quinto posto con 1,55 milioni passeggeri movimentati e 500 toccate nave, stabile sull'anno precedente per i passeggeri movimentati e per le toccate nave e stabile anche per posizione in classifica rispetto al 2018. Genova è al 6° posto con 1,35 milioni passeggeri movimentati e 268 toccate nave, in forte crescita sul 2018 sia per passeggeri movimentati (+33,5%) sia per numero di accosti (+17,0%), in salita di una posizione in classifica rispetto al 2018. Nella graduatoria del 2019 dei primi 20 porti crocieristi mediterranei figura anche Savona al 15° posto con 770mila passeggeri movimentati e 162 toccate nave, in discesa sul 2018 sia per passeggeri movimentati (-9,2%), sia per numero di accosti (-16,5%).

pulsante torna su