Ultime notizie:

  data news Oggi LA CUCINA BIANCA DI MENDATICA TORNA SABATO 24 AGOSTO        data news Oggi CGIA, 6.500 AZIENDE ARTIGIANE IN MENO NEI PRIMI 6 MESI DEL 2019        data news Oggi MICROFONO APERTO: 45ESIMA FESTA DELL'UVA DI PORNASSIO TRA TRADIZIONE E NOVITA'        data news Oggi AFFITTO IN NERO: SANZIONE AL PROPRIETARIO DELL'IMMOBILE        data news Oggi IMPERIA, NUOVO CDA DELLA SERIS       

SVILUPPO DELL’ENTROTERRA E FONDI EUROPEI, DUE MILIONI DI EURO PER IL PROGETTO “PAYS RESILIENTS”

data news
TUE 13 Aug | Servizi - Attualità - Imperia

Parte il progetto transfrontaliero italo-francese “Pays resilients” del Piano integrato territoriale “Pays-Sages”, con due milioni di euro a disposizione del partenariato per la salvaguardia del territorio. Il Piano integrato territoriale, presentato a Cuneo nei mesi scorsi, ora entra nel vivo della sua strategia, che ha come filo conduttore il paesaggio di territori diversi, come quelli che, dalla Riviera ligure e francese, attraverso le montagne dell’Alta Valle Arroscia e della limitrofa Alta Valle Tanaro, giungono alle colline dell’Alta Langa. Il progetto infrastrutturale “Pays-Resilients”, che vede la Provincia di Imperia nel ruolo di capofila, è stato recentemente approvato dal Comitato di Sorveglianza Interreg e ha un budget di due milioni di euro per interventi di salvaguardia del territorio e di prevenzione del rischio idrogeologico, attraverso la realizzazione di un modello di gestione attiva del territorio, che porti ad una diffusa cultura della prevenzione. Il presidente della Provincia Domenico Abbo ha sottolineato che l’anno prossimo nei territori di Borghetto d’Arroscia, Aquila d’Arroscia, Vessalico, Ranzo e Cesio saranno effettuati interventi di ripristino e di sistemazione dei versanti interessati dalle conseguenze dell’alluvione del 2016, con canalizzazioni e regimazione delle acque, opere di difesa e contenimento, pulizia e riordino delle scarpate stradali.

pulsante torna su