Ultime notizie:

  data news Oggi GASLINI GENOVA COMUNICAZIONE SUI RAGAZZINI RICOVERATI IN OSSERVAZIONE PER CADUTA DA FINESTRA        data news Oggi SERENATA D' ESTATE SABATO 21 E DOMENICA 22 SETTEMBRE GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2019        data news Oggi PER IL PROGETTO DEL PORTO VECCHIO DI SANREMO TOMMASINI CHIEDE UN’ANALISI IN COMMISSIONE        data news Oggi INTESA SANPAOLO E CONFARTIGIANATO A SOSTEGNO DELLE IMPRESE VERONESI        data news Oggi DISTURBI COGNITIVI E DEMENZE I SERVIZI DI REGIONE LIGURIA PER LA PREVENZIONE, LA VALUTAZIONE, LA DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO DI QUESTE PATOLOGIE       

RIVIERACQUA, MANGIANTE CHIEDE UNA NUOVA PROROGA AL TRIBUNALE PER IL CONCORDATO

data news
TUE 10 Sep | Servizi - Attualità - Imperia

La telenovela del tentativo di salvare Rivieracqua, la società pubblica imperiese per la gestione del ciclo idrico, dal fallimento si arricchisce di una nuova puntata. Oggi infatti il presidente Gian Alberto Mangiante, a seguito di rinvii e proroghe precedenti, avrebbe dovuto presentare in Tribunale a Imperia, il Piano di concordato. Invece Mangiante ha chiesto al giudice Silvana Oronzo un’ulteriore proroga di un mese. Mangiante ha spiegato la richiesta con la necessità di organizzare al meglio il salvataggio della società pubblica, anche alla luce dell’approvazione del bilancio in perdita avvenuta lo scorso 28 agosto da parte della maggioranza dei sindaci coinvolti. Insieme alla richiesta di nuova proroga, Mangiante ha depositato nuovi documenti per dimostrare la bontà del suo operato. Fra gli aspetti pendenti della vicenda, ci sono il conferimento delle società cessate in Rivieracqua, fra cui la sanremese Amaie e l’imperiese Amat, che peraltro ha presentato istanza di fallimento proprio nei confronti di Rivieracqua. Inoltre si attende la nomina da parte della Regione del commissario che si dovrà sostituire alla Provincia nella gestione dell’Ambito idrico.

pulsante torna su