Ultime notizie:

  data news Ieri L' IRRIVERENTE : MELISSA BRIOZZO        data news Ieri LAVORI TRAFOFO MARINASCO : GIOVANNI DE PAOLI (LEGA) RIDURRE I DISAGI PER I CITTADINI DI VAL DI VARA ANCHE AUTOSTRADA GRATIS PER I RESIDENTI        data news Ieri LIGURIA, ANAS: AVANZANO GLI INTERVENTI DI RIPRISTINO PAVIMENTAZIONE SULLA STATALE 1 “VIA AURELIA” TRA GENOVA E SAVONA        data news Ieri REGIONE LIGURIA ISTRUZIONE: ASSEGNATA LA SECONDA EDIZIONE DELLA BORSA DI STUDIO INTITOLATA ALLA MEMORIA DI FRANCESCA BONELLO.        data news Ieri REGIONE LIGURIA : OLTRE 25 MILIONI DI EURO PER IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI SAVONA       

PROROGA DI 6 MESI PER IL BANDO PER ASSOCIAZIONI E SOCIETA’ SPORTIVE

data news
WED 13 Mar | Servizi - Attualità - Liguria

Regione Liguria ha prorogato di altri 6 mesi il bando “Fondo di Garanzia” a favore delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche per finanziamenti destinati alla riqualificazione dell'impiantistica sportiva. Il Bando, che doveva chiudere il 15 marzo prossimo, è stato prorogato al 30 settembre 2019 per consentire la realizzazione di ulteriori interventi di carattere impiantistico sportivo. Con l'attuazione del patto per lo sport, la Regione ha destinato, per la prima volta, un Fondo di Garanzia, attivando 1,5 milioni di euro derivanti dalla programmazione POR-FESR a supporto di finanziamenti concessi alle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche da Banche Convenzionate con Filse. L'obiettivo di Regione Liguria era quello di aiutare le società sportive a realizzare interventi di riqualificazione degli impianti facendosi da garante presso le banche convenzionate per l'accensione dei mutui. Ad oggi sono stati ammessi e garantiti interventi per 14 soggetti richiedenti, su tutto il territorio regionale. Sono ancora disponibili fondi per circa 2 milioni di euro. Gli investimenti devono essere realizzati nell’ambito di una o più sedi, dove i beneficiari svolgono regolarmente l’attività sportiva, localizzate nel territorio ligure. La soglia minima dell’investimento ammesso è di 40.000 euro, mentre la soglia massima del valore dei beni ammessi ad agevolazione è fissata in 400.000 euro per ciascun beneficiario. "È la risposta che attendeva da noi il mondo sportivo - sottolinea l'assessore allo Sviluppo economico, Andrea Benveduti - era importante proseguire nella direzione intrapresa, per continuare a dare ossigeno alle società che vogliono fare investimenti sul nostro territorio ".

pulsante torna su