Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

PIANA: «PROSSIMO CONSIGLIO REGIONALE SI FA IN AULA. BASTA CON FACILI IRONIE»

data news
WED 27 May | Servizi - Attualità - Liguria

«La prossima seduta del Consiglio regionale si svolgerà in aula, indipendentemente dal parere dei tecnici». Lo ha evidenziato in modo netto il presidente del Consiglio Alessandro Piana, che ha deciso di non impiegare più il sistema della videoconferenza, utilizzato per sette sedute, a partire da aprile, nell’ambito dell’emergenza Coronavirus. La decisione di Piana è legata soprattutto alle polemiche e alle critiche che sono sorte a seguito delle sedute realizzate in videoconferenza. Il presidente del Consiglio regionale ha evidenziato di pretendere «rispetto, lealtà ed educazione da quanti sanno perfettamente che la conduzione di una seduta in videoconferenza richiede da parte» sua «una attenzione costante e continuativa per ore, anche per fronteggiare gli inevitabili problemi tecnici, che possono presentarsi in un sistema che non è mai stato adottato in precedenza». Piana ha anche ricordato che la sua presenza in Regione «è costante e puntuale ogni settimana, nonostante decine di nuovi, incomprensibili cantieri aperti lungo l’autostrada». Piana infatti, anche in modalità videoconferenza, ha ritenuto di partecipare sempre alle sedute del Consiglio e alle riunioni interne per organizzare i lavori dell’Assemblea dal suo ufficio a Genova. Piana non nasconde, per questo motivo, la propria amarezza per le ripetute critiche sollevate in merito alle sedute svolte in videoconferenza.

pulsante torna su