Ultime notizie:

  data news Oggi Intesa-Ubi, Capaldo "Operazione importante che va conclusa"        data news Oggi Paura per Muriel, caduta e ricovero "Sto bene, forza Atalanta"        data news Oggi Universita' Cattolica, Economia: a Roma giovedi' test per corso triennale        data news Oggi Pioli "Fare punti per l'Europa, Ibrahimovic da valutare"        data news Oggi A maggio torna a crescere la produzione industriale in Europa       

AGROALIMENTARE IMPERIESE, COLDIRETTI: ''SVINCOLARE FONDI STRAORDINARI, CONTRASTARE LE SPECULAZIONI LUNGO LA FILIERA E RIDURRE IMPOSTE COMUNALI''

data news
THU 28 May | Servizi - Attualità - Liguria

Situazione difficile quella patita dai settori agricoli della provincia d’Imperia a causa dell’emergenza Covid-19, dove, per il mese di marzo, il crollo del fatturato medio delle imprese è stato del 57%: per l’avvio di una reale Fase2, servono misure straordinarie ed immediate, sia a livello comunale sia ministeriale, in modo da garantire la sopravvivenza delle imprese e la ripresa dell’economia locale. È quanto afferma Coldiretti Imperia a seguito dell’impegno assunto dal Prefetto provinciale di veicolare al Ministero dell’Interno ed ai Sindaci della provincia di Imperia le richieste delle imprese colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Ad incidere negativamente sui principali settori, quali l’agriturismo, il florovivaismo, il vitivinicolo e tutto il sistema che ha come canale esclusivo o prevalente l’Ho.re.ca,, sono stati il blocco forzato delle attività di bar, ristoranti, strutture ricettive… e lo stop del turismo, ai quali si sommano i ritardi e le disdette di ordinativi oltreconfine, per le misure introdotte, anche negli altri Stati, per il contenimento del contagio. Alle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria, per un altro settore cardine del ponente, quello olivicolo, si sommano inoltre le difficoltà avute nell’annata 2019, dove si era registrata una perdita di produzione stimata al 65/67%. Se si esamina l’andamento economico del settore agricolo provinciale degli ultimi tre anni, si nota che una vera e propria tempesta perfetta si è abbattuta sulle imprese, dove calamità naturali e pandemia COVID-19 hanno messo allo stremo l’agricoltura.

pulsante torna su