Ultime notizie:

  data news Ieri Coronavirus, Associazioni del Turismo chiedono apertura stato di crisi        data news Ieri Coronavirus: Spadafora "Ok partite a porte chiuse"        data news Ieri Coronavirus, Conte "Le Regioni non vadano in ordine sparso"        data news Ieri Coronavirus, sale a 7 il numero delle vittime in Italia        data news Ieri "MillionDAY" premia la Sicilia, vinto 1 mln di euro a Palermo       

“FURBETTI DEL CARTELLINO”, 10 ASSOLTI, COMPRESO IL VIGILE CHE TIMBRAVA IN MUTANDE

data news
MON 20 Jan | Servizi - Attualità - Sanremo

Era balzato alle cronache come il blitz dei “furbetti del cartellino” del Comune di Sanremo e il simbolo di quella operazione, condotta nell’ottobre del 2015 dalla Guardia di finanza era divenuto un vigile in servizio al mercato annonario, filmato mentre timbrava il cartellino in mutande. L’ormai ex vigile, si chiama Alberto Moraglia e oggi il tribunale di Imperia lo ha assolto insieme ad altri nove indagati perché «il fatto non sussiste». Fiamme gialle e Procura di Imperia avevano messo sotto inchiesta 42 persone per truffa ai danni dello Stato e falso: 16 hanno patteggiato, altri 16 hanno scelto il rito ordinario e sempre oggi sono stati rinviati a giudizio e l’udienza è stata fissata per il prossimo 8 giugno, mentre i restanti 10, quelli assolti, avevano optato per il rito abbreviato. Insieme all’ex vigile è arrivata l’assoluzione per Roberta Peluffo, funzionario amministrativo, Luigi Angeloni istruttore tecnico, Maurizio Di Fazio archivista, Sergio Morabito impiegato dell'anagrafe, Loretta Marchi responsabile del Museo civico, Patrizia Lanzoni coordinatrice degli asili nido, Rosella Fazio dei Servizi sociali, Paolo Righetto operaio e Luisa Mele, all’epoca componente dello staff del sindaco. Per gli avvocati difensori degli imputati assolti, Alessandro Moroni, Alessandro Mager e Giancarlo Giordano è giunto il momento di spegnere i riflettori su un processo più mediatico che giuridico.

pulsante torna su