Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

TIRRENO POWER: «ARPAL CONFERMA OTTIMA QUALITA’ DELL’ARIA NEL SAVONESE»

data news
WED 2 Oct 2019 | Servizi - Attualità - Savona

«Le deposizioni dei tecnici Arpal hanno confermato che la qualità dell'aria nel Savonese è sempre stata ottima e che con la centrale aperta o chiusa non è cambiato sostanzialmente nulla. Un dato confermato anche dall'Osservatorio Regionale Salute e Ambiente, che già da solo smentisce l'esistenza di un disastro ambientale». Lo ha fatto sapere la Tirreno Power dopo l'udienza al processo che vede imputati per disastro ambientale e sanitario colposo 26 tra manager ed ex manager della centrale elettrica di vado Ligure, i cui gruppi a carbone furono sequestrati dalla Procura di Savona nel marzo del 2014 in quanto ritenuti altamente inquinanti. A sostegno della tesi accusatoria, la Procura aveva prodotto relazioni che indicavano un alto tasso di mortalità attorno alla centrale, evidenziando anche 298 ricoveri di bambini per patologie respiratorie tra gennaio 2005 e dicembre 2010, oltre 2 mila ricoveri per malattie cardiovascolari e respiratorie tra gennaio 2005 e dicembre 2010 e oltre 600 morti per malattie cardiovascolari e respiratorie da gennaio 2000 a dicembre 2007. L’azienda ha sottolineato come nel corso del processo sia emerso che il superamento dei limiti di emissioni di cromo «si sia rivelato del tutto infondato». Secondo Tirreno Power, «dal processo sta emergendo in maniera sempre più chiara che non c'era alcun motivo, né grave né urgente, per il sequestro della centrale con il conseguente disastro sociale che si doveva e si poteva evitare».

pulsante torna su