Ultime notizie:

  data news Oggi Atletica, Parrinello candidato alla presidenza Fidal        data news Oggi CORONAVIRUS, IL SINDACO DI IMPERIA PUNTUALIZZA: «NE’SOTTOVALUTAZIONE, NE’ ESAGERAZIONE»        data news Oggi L'ANGOLO DI DANIELE LA CORTE        data news Oggi IMPERIA, IL COMITATO SIAMO GALEAZZA SODDISFATTO PER LO STOP ALL’ALLEVAMENTO DEI PESCI        data news Oggi Corruzione, ai domiciliari due consiglieri comunali a Palermo       

CARLO CARPI: «SONO IN CARCERE PER UN’INGIUSTIZIA E NEMMENO MI LASCIANO VEDERE GLI AMICI»

data news
TUE 20 Aug 2019 | Servizi - Cronaca - Genova

«Sono vittima di ingiustizie da parte della Magistratura e ora anche da parte dell’Amministrazione penitenziaria». Lo scrive in una lettera inviata alla nostra redazione Carlo Carpi, imprenditore genovese, già candidato a sindaco a Imperia e Sanremo, che da oltre 50 giorni si trova rinchiuso nel carcere di Marassi a Genova per una condanna passata in giudicato a un anno e dieci mesi per calunnie nei confronti di un magistrato. Per la sua immediata scarcerazione si sono mobilitati di recente anche i Radicali. Del resto sono in molti a chiedersi come sia possibile che un uomo per una condanna minima, per un reato che per quanto grave è ben distante da efferati crimini, possa finire in carcere e non godere di misure alternative quali gli arresti domiciliari o l’affidamento in prova ai servizi sociali. Come se non bastasse, però, ora Carlo Carpi dal carcere denuncia anche ostacoli nel ricevere visite. A parte i suoi genitori infatti, la compagna, molti amici e alcuni giornalisti sono in attesa da giorni di ricevere il via libera per poterlo andare a trovare a Marassi. Comunque la si pensi, quella di Carpi sta diventando una vicenda con molti spetti assurdi e perfino preoccupanti in un Paese garantista e spesso fin troppo tollerante come l’Italia.

pulsante torna su