Ultime notizie:

  data news Oggi ESPLODE UNA PALAZZINA ALL'ISOLA D'ELBA, UN MORTO E UN DISPERSO        data news Ieri VERTICE SUL MERCATO A NANCHINO IN CASA INTER, IN RITIRO ARRIVA GODIN        data news Ieri FIORETTO DONNE VINCE L'ARGENTO AI MONDIALI, ITALIA A SETTE MEDAGLIE        data news Ieri SALVINI ATTACCA TONINELLI "BLOCCA INFRASTRUTTURE E LICENZIA PRO-TAV"        data news Ieri MATURITÀ, IL 62% DEI CANDIDATI HA PRESO UN VOTO SUPERIORE A 70       

LA RAGAZZA CADUTA A CAPONERO SFUGGIVA A UN TENTATIVO DI STUPRO

data news
TUE 5 Mar | Servizi - Cronaca - Imperia

Alena Sudokova, la ragazza di 22 anni tedesca di origine russa, precipitata dalla scogliera di Capo Nero alla fine del luglio scorso, stava cercando di sfuggire a un tentativo di violenza sessuale da parte di Zied Yakoubi, l’algerino di 32 anni che era già stato arrestato e messo sotto inchiesta per l’episodio costato gravi ferite alla giovane. È stata la stessa vittima a ricostruire i fatti dopo essere uscita dal coma e a raccontare i particolari di quella sera ai magistrati che indagano sulla vicenda. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, la ragazza insieme all’algerino avrebbero trascorso la serata in un locale di Sanremo, mischiando alcolici e cocaina. Una volta rientrati a Bordighera l’algerino avrebbe cercato di violentare la giovane, che, per sfuggirgli sarebbe caduta dalla scogliera. Lo Yakoubi ora è accusato di spaccio di sostanze stupefacenti, tentata violenza sessuale e lesioni gravi.

pulsante torna su