Ultime notizie:

  data news Oggi PRESENTATO A IMPERIA IL PRIMO INTERVENTO DI RIFACIMENTO DELL’ACQUEDOTTO DEL ROJA        data news Oggi CORONAVIRUS, TOTI FA IL PUNTO CON BASSETTI E ANNUNCIA PROSSIMO RITORNO ALLA NORMALITÀ        data news Oggi DIANO MARINA, VA IN PENSIONE LA COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE DANIELA BOZZANO        data news Oggi ENRICO LUPI, PRESIDENTE DI CONFCOMMERCIO L’ANCIA L’ALLARME PER I DANNI ECONOMICI        data news Oggi Esce il libro "La grande balla", di Napoletano. "Nord su spalle del Sud"       

IL PREFETTO DI IMPERIA ALBERTO INTINI INDAGATO PER LA MORTE DI UN POLIZIOTTO A FIRENZE

data news
WED 22 Jan | Servizi - Cronaca - Imperia

C’è anche il nome del prefetto di Imperia Alberto Intini, nell’elenco delle sette persone che la Procura di Firenze ha messo sotto inchiesta per omicidio colposo, a seguito della morte di un poliziotto, avvenuta nel capoluogo toscano il 25 febbraio del 2018. Intini, che all’epoca era questore di Firenze, è indagato, in qualità di datore di lavoro, insieme a dirigenti, funzionari e artificieri della Questura fiorentina per la morte dell’artificiere Giovanni Politi di 51 anni, originario di Reggio Calabria, che perse la vita in un incendio scoppiato in un locale della caserma Fadini, in uso alla questura di Firenze, dove erano stati depositati alcuni fuochi artificiali e materiale esplosivo. La vittima era l’unica persona presente al momento del rogo, seguito da una serie di esplosioni, che non gli lasciarono scampo. La Procura, che ha notificato oggi gli avvisi di chiusura delle indagini, contesta il fatto che il materiale esplosivo all’origine della tragedia non avrebbe dovuto essere conservato in quel luogo e accusa il personale della questura coinvolto di non aver vigilato a sufficienza per evitare il dramma.

pulsante torna su