Ultime notizie:

  data news Oggi FIORETTISTI BRONZO AI MONDIALI DI SCHERMA, ITALIA CHIUDE A 8 MEDAGLIE        data news Oggi RECUPERO DI UN ESEMPLARE DI CARETTA CARETTA DA PART E DI UN DIPORTISTA NELLE ACQUE PROSPICIENTI BORDIGHERA        data news Oggi MIHAJLOVIC COMPLETA IL PRIMO CICLO DI CURE SENZA COMPLICAZIONI        data news Oggi CDP E LEONARDO CONSOLIDANO SINERGIE GIÀ AVVIATE        data news Oggi VENTO DI PONENTE IL DECRETO #SBLOCCA CANTIERI       

LA RAGAZZA CADUTA DALLA SCOGLIERA DI CAPO NERO ORA PUO’ PARLARE

data news
THU 6 Dec 2018 | Servizi - Cronaca - Liguria

Ha riacquistato l’uso della parola Alena Sudokova, la cittadina tedesca di 22 anni rimasta gravemente ferita dopo essere precipitata per circa 70 metri in una scarpata a Capo Nero, al confine tra Ospedaletti e Sanremo, la notte del 31 luglio scorso. A gennaio il sostituto procuratore di Imperia Barbara Bresci, che coordina l’inchiesta sui fatti di Capo Nero, si recherà a Kassel in Germania, insieme ai carabinieri per raccogliere la versione della giovane. Secondo quanto ipotizzato fino ad oggi dall’accusa, la Sudokova sarebbe stata spinta nel dirupo da Zied Yakoubi, il 32enne tunisino attualmente in carcere con l’accusa di tentato omicidio e tentata violenza carnale. Nella caduta la giovane aveva riportato ferite gravissime ed è stata a lungo in coma e in seguito non era più stata in grado di parlare. Ora per fortuna le sue condizioni sono ulteriormente migliorate. Le sue dichiarazioni sono fondamentali per capire realmente cosa è accaduto quella notte a Capo Nero.

pulsante torna su