Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

LA CASSAZIONE RESPINGE I RICORSI DI GIOVANNI E MAURIZIO PELLEGRINO E DI ANTONINO BARILLARO

data news
WED 22 Jan | Servizi - Cronaca - Liguria

La Seconda sezione della Corte di Cassazione di Roma ha dichiarato inammissibile e quindi respinto i ricorsi di Giovanni e Maurizio Pellegrino e Antonino Barillaro, tre dei cinque imputati del processo per l’indagine antimafia dei carabinieri “La Svolta”. La nota operazione scattata nel dicembre del 2012 portò anche allo scioglimento dei Consigli comunali di Ventimiglia e Bordighera, poi annullati dal Consiglio di Stato, che riabilitò i sindaci Gaetano Scullino e Giovanni Bosio. La sentenza della Cassazione conferma quindi le condanne di Giovanni Pellegrino a 10 anni e 6 mesi, Maurizio Pellegrino a 10 anni e Antonino Barillaro a 7 anni di reclusione. Decurtato invece un anno di pena a Roberto Pellegrino, condannato in Appello a 9 anni e 3 mesi di reclusione, mentre per Giuseppe Cosentino la Corte di Appello dovrà rivedere al ribasso la condanna a 7 anni, in quanto la Cassazione ha escluso l’aggravante dell’associazione armata.

pulsante torna su