Ultime notizie:

  data news Oggi Premio "Forza, Passione e Identita'" per ricordare Giuliano Gemma        data news Oggi Governo, Conte "Sarebbe improprio se cercassi altre maggioranze"        data news Oggi SAN BARTOLOMEO AL MARE PUNTERUOLO ROSSO DENDOCHIRURGIA PER 3 PIANTE DI WHASINGTONIA SULLA PASSEGGIATA A MARE        data news Oggi IMPERIA VISITA DI CONGEDO DEL QUESTORE CESARE CAPOCASA AL SINDACO CLAUDIO SCJOLA        data news Oggi CAMERA DI COMMERCIO RIVIERE DI LIGURIA AL VIA IL CONCORSO PER IMPIEGATI AMMINISTRATIVI       

IL CROLLO DEL VIADOTTO SULLA A6, FRANE E ALLAGAMENTI: 15 MILIONI DI DANNI NEL SAVONESE

data news
MON 25 Nov 2019 | Servizi - Cronaca - Savona

Una frana che si è staccata dalla località Madonna del Monte a Savona, ha travolto i pilastri di un viadotto dell’autostrada A6 Savona – Torino, causando il crollo di una trentina di metri di strada. Per un vero miracolo non si sono registrate vittime in quanto un automobilista, resosi conto di quanto stava accadendo, si è subito fermato e ha poi bloccato i veicoli che stavano sopraggiungendo, sbracciandosi in mezzo all’autostrada. A lungo ieri sera si è temuto che un’auto fosse stata coinvolta nel crollo e i Vigili del fuoco sono intervenuti con le unità cinofile per cercare eventuali dispersi sotto il viadotto, dove la colata di fango e detriti ha raggiunto i due metri di spessore. Le ricerche per maggiore sicurezza sono proseguite anche oggi. I tecnici del Gruppo Gavio, che di recente ha acquisto la gestione della Savona – Torino, hanno compiuto verifiche per garantire la stabilità dell’altra carreggiata di marcia che è posata su un viadotto gemello di quello crollato e che, per precauzione è stato chiusa al traffico. In zona si sono portati già ieri sera il presidente della Regione Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. Nella zona del disastro permane il timore dello sviluppo di ulteriori frane. Il maltempo nel savonese ha causato inoltre allagamenti e altre frane per un totale stimato di oltre 15 milioni di euro di danni. A Cengio sono state evacuate sei persone, a Stella San Giovanni sono rimaste isolate circa 800 persone, nella zona di Rialto risultano isolate sei frazioni; frane si sono registrate a Vesima e a Vado Ligure la furia delle onde ha distrutto un tratto della passeggiata a mare. Nella piana di Albenga sono ingenti invece i danni alle aziende agricole, con campi e coltivazioni devastati dalla pioggia.

pulsante torna su