Ultime notizie:

  data news Oggi Mertens rilancia il Napoli, Cagliari ancora ko        data news Oggi Governo, Salvini "Si voti, Lega non interessata a giochi di palazzo"        data news Oggi Juve-Brescia 2-0, Parma e Fiorentina vincono in trasferta        data news Oggi Governo, Bettini "Possibile sostituire Italia Viva"        data news Oggi Per gli scienziati 40 citta' italiane potrebbero finire sott'acqua       

FRANA A VENTIMIGLIA, CORSO TOSCANINI CHIUSO AL TRAFFICO. PARTITI OGGI I LAVORI DI RIPRISTINO

data news
WED 15 Jan | Servizi - Cronaca - Ventimiglia

Ancora una frana nel Ponente ligure, per fortuna senza esiti tragici. Questa volta il cedimento di rocce e terra ha interessato Ventimiglia e in particolare corso Toscanini, la strada che conduce alla frazione Latte, verso il confine e che ha dovuto essere chiusa al traffico a partire da ieri sera, quando si è verificata la frana che ha completamente invaso la carreggiata stradale. I detriti sono precipitati anche sulla sottostante scarpata e hanno ostruito e danneggiato l’ingresso di una villa, per fortuna disabitata. Nella serata di ieri i Vigili del fuoco sono intervenuti con unità cinofile di Savona e Torino, per verificare con certezza che sotto gli enormi detriti non vi fossero delle vittime. Ipotesi per fortuna scongiurata un volta concluse le ricerche. Presenti anche agenti della Polizia di Stato e della Polizia locale, che hanno chiuso la strada da entrambi i lati, su disposizione del sindaco Gaetano Scullino, anch’egli intervenuto per rendersi conto di persona della situazione. La frana ha causato il distacco di un’enorme massa di detriti e sono ora in corso accertamenti, anche per verificare la situazione del resto del versante da quale si è staccata la frana, che da un primo esame è apparso pericolosamente instabile. Oggi uomini e mezzi si sono messi subito al lavoro per mettere in sicurezza il versante e sgomberare la strada. Il sindaco Scullino spera di poter riaprire al traffico l’importante via di comunicazione già da domani.

pulsante torna su