Ultime notizie:

  data news Ieri VENTO DI PONENTE IL NUOVO PREZZARIO REGIONALE        data news Ieri SEMPRE PIU' TURISTI IN LIGURIA. POSITIVO IL 2019, BUONI I PRIMI DATI SUI PONTI DI PRIMAVERA        data news Ieri TAGGIA GIOSTRE DEL LUNA PARK ALLACCIATE ABUSIVAMENTE ALLA CORRENTE ELETTRICA 12 GIOSTRAI DENUNCIATI DAI CARABINIERI        data news Ieri REGIONE LIGURIA GIOVANNI DE PAOLI LASCIA LA LEGA E PASSA AL GRUPPO MISTO        data news Ieri CUNEO CAMERA DI COMMERCIO IN VELO VERSO LA SOSTENIBILITÀ E PREMIAZIONE DEI VINCITORI DEL CONCORSO STORIE DI ALTERNANZA       

CON FRATE EZIO ALLA SCOPERTA DEI GIARDINI DEL CONVENTO SANT'ANNA DI GENOVA

data news
FRI 10 May | Speciali - Curiosità - Genova

Frate Ezio, direttamente dai giardini del Convento dei frati carmelitani scalzi di Genova, ci racconta della coltivazione delle piante officinali, che anticamente avveniva nello stesso giardino del Convento, dove servivano come cura sia dei frati da parte del frate erborista sia per la cura delle persone che bussavano alla porta dei frati per avere aiuto. Col tempo la richiesta si è fatta sempre più ampia e i giardini non sono più bastati a ospitare tutte le varietà vegetali necessari alle cure. Oggi i Frati Carmelitani di Genova non coltivano più le erbe nei loro giardini per tre motivi: per prima cosa il convento si trova nel centro storico di Genova, e quindi ci sarebbero troppi agenti inquinanti; in secondo luogo lo spazio è troppo ridotto, e in terzo luogo per avere al meglio tutte le loro proprietà curativa, le erbe devono nascere e crescere nel loro paese d'origine.

pulsante torna su